La nona casa – Leigh Bardugo (Review tour)

La nona casa

 

Ho scoperto l’esistenza di quella meravigliosa streghetta che è Leigh Bardugo ormai due anni fa, era estate e mi ero convinta ad acquistare, dopo tanti anni, una saga fantasy. Sto parlando della duologia di Six of crows, ovvero quella che mi ha permesso di fare pace col mondo fantasy.

Potevo quindi non essere curiosissima relativamente al suo primo romanzo per adulti?

Ecco, finalmente l’ho letto e non vedo l’ora di raccontarvi cosa ne penso. Ho forse dimenticato qualcosa? Ah sì, non vi ho detto che sto chiaramente parlando di “La nona casa” di Leigh Bardugo.

Si tratta di un romanzo urban fantasy per adulti, ambientato a New Heaven, in particolare all’interno dell’università di Yale. Della trama, secondo me, è meglio sapere il meno possibile, è un mistero molto affacinante e farà ancora più effetto iniziare sapendo poco o niente. Per darvi una vaga idea però vi dirò giusto che la nostra protagonista si chiama Alex ed è stata chiamata per controllare le attività di un gruppo di società segrete attive all’interno dell’università.

Un verdetto in breve? Mi è piaciuto moltissimo!

Vi avverto già del fatto che questo libro si prende il suo tempo e si aspetta che voi gli doniate il vostro. Se non amate le letture lente forse questo titolo non fa per voi. Inizialmente infatti non capirete molto, si parte in medias res, nel pieno dell’azione, succedono cose e voi proverete solo che confusione. Procedendo le informazioni ci vengono date col contagocce, dovete andare avanti quasi alla cieca e dare fiducia all’autrice. Arrivati circa ad un 40% del libro la matassa inizierà a districarsi e piano piano ogni pezzo andrà al suo posto.

Quello che però vi permetterà di arrivare al cuore del libro senza fare troppa fatica è l’incredibile atmosfera che la Bardugo riesce a creare. Se avete mai visto una sua foto o se la seguite sui social, salta subito agli occhi quanto questa storia si rifaccia allo stile e all’immaginario che lei tanto ama. È tutto molto stregonesco e oscuro, impossibile non trovarlo affascinante.

Insomma, è necessario avere un po’ di fede nella penna della Bardugo, poi vi assicuro che verrete ripagati. Da metà in poi mi sentirei di definirlo un vero e proprio page turner, ero molto curiosa di scoprire come si sarebbe risolto il mistero principale, non vedevo l’ora che mi venisse mostrata la soluzione e quindi la seconda metà l’ho divorata in pochissimo tempo.

È un libro che parte in sordina, ma che ha davvero tanto da offrire. Sono sicura che non deluderà affatto i fan della Bardugo, che ritroveranno un’autrice diversa, forse più matura, ma sempre molto capace. Penso che potrebbe essere anche un ottimo primo approccio per chi ancora non ha avuto il piacere di incontrare questa autrice.

Sono stata anche piacevolmente colpita dalla quantità di tematiche importanti che sono state inserite all’interno del romanzo.  Ero sicura, conoscendo la Bardugo, che avrebbe dato uno spessore interessante e, soprattutto, importante anche a questi personaggi e non sono per nulla rimasta delusa. La backstory della protagonista mi ha colpita molto, alcune scene mi rimarranno impresse nella mente a lungo e devo ringraziare di cuore l’autrice per essere riuscita a emozionarmi così tanto.

Per me la prova del nove per un autrice su cui riponevo tanta fiducia, che già era riuscita a farmi innamorare con suoi ya e che ci è riuscita ancora una volta in questa sua versione più adulta.

Per concludere, è un titolo che vi consiglio davvero molto, anche a chi non è abituato a leggere fantasy. Potrebbe essere il perfetto anello di congiunzione tra narrativa generale e fantasy, un qualcosa di diverso, ma comunque vicino al mondo di chi non legge narrativa di genere. Per gli appassionati di fantasy e della Bardugo è senza alcun dubbio un must da recuperare al più presto. Lo trovate in libreria dal 5 Maggio per Mondadori, non lasciatevelo assolutamente scappare.

Alla prossima,

Fede

 

 

Precedente Marea Tossica di Chen Qiufan (Review tour) Successivo Falce - Neal Shusterman (review tour)